7 aprile 2024: 79° Anniversario del rastrellamento di Selva di Trissino

Domenica 7 Aprile 2024 è ricorso il 79° anniversario di uno dei più gravi rastrellamenti nazifascisti subiti dalla popolazione di Selva di Trissino nel 1945. Il Comune di Trissino ricordando il sacrificio di tutti coloro che caddero per l’edificazione di una Repubblica libera e democratica, ha organizzato la cerimonia di commemorazione per DOMENICA 7 APRILE 2024 Qui di seguito il discorso di Teresa Peghin WALLY e la locandina ******* Un caro saluto a tutti i presenti. Anche quest’anno sono qui a ricordare i tristi fatti di allora e oggi mi tocca rivivere con molta angoscia la tragedia di un mondo

Venerdì 5 aprile 2024, Commemorazione dei Quattro Martiri – Le foto

Venerdì 5 aprile 2024 ore 11.30 Castello della Villa (di Romeo) Commemorazione nell’80 anniversario in memoria di Umberto Carlotto, Luigi Cocco, Cesare Erminelli Aldo Marzotto quattro operai della ex Pellizzari, ora Marelli Motori Spa, fucilati dai nazifascisti nella notte tra il 29 e il 30 marzo 1944 all’interno del Castello della Villa di Montecchio Maggiore. Due giorni prima, insieme a tanti altri, avevano partecipato ad uno sciopero contro il trasferimento in Germania di parte dei lavoratori e dei macchinari. Saluto delle Autorità e deposizione delle corone in ricordo dei caduti Ricostruzione dell’evento a cura degli studenti dell’I.I.S. Silvio Ceccato di

Giovedì 4 aprile “Boicottiamo Israele”

Giovedì 4 aprile 2024 alle ore 18.00 Convegno online su Piattaforma Zoom. Richiedere il link di partecipazione a: anpivicenza@alice.it BOICOTTIAMO ISRAELE Cos’è il Movimento per il Boicottaggio, Disinvestimento, Sanzioni contro l’occupazione e l’apartheid israeliane Raffaele Spiga (BDS Italia) Cinzia Bastesin (Sanitari per Gaza – Veneto)    

Auguri al resistente Eugenio Magri che oggi compie 96 anni!

Tanti auguri al resistente Eugenio Magri, che oggi compie 96 anni. Per molti anni si è impegnato nell’attività sindacale e politica. E’ stato autore e promotore di numerose mostre su argomenti storici e civili apprezzate in tutt’Italia. Uomo di profonda sensibilità umana e di grande preparazione culturale tutt’ora esercita un formidabile e riconosciuto magistero morale nella società vicentina. Vedi intervista

Auguri Valentino!

Buon compleanno a Valentino Bortoloso, il partigiano“Teppa” per i suoi 101 anni da Anpi Vicenza!

Vittoria Titomanlio

Vittoria Titomanlio All’Assemblea Costituente sostiene l’autonomia regionale, che, nel rispetto delle singole esigenze, tradizioni, prospettive, diventa sinonimo di libertà e democrazia. Interviene, inoltre, in occasione della discussione sul disegno di legge sulla stampa, dove è favorevole alla pubblicazione da parte del giornale delle rettifiche delle persone cui sia stata lesa la dignità. “la preparazione della donna, dal punto di vista tecnico, non c’è, non c’è nessuna scuola che la prepari, non c’è alcun ente che l’assista nei suoi vari molteplici bisogni relativi al lavoro e alla sua vita familiare e sociale … Vi sarebbero altri punti da ricordare, dal punto

Sabato 23 marzo alle ore 16:15 in Piazza Matteotti per dire insieme “Vannacci non ci piaci!”

Vannacci non ci piaci Non c’è spazio per l’odio tutte le oppressioni sono connesse Sabato 23 Marzo 2024, alle ore 16.15 in Piazza Matteotti a Vicenza PRESIDIO DEMOCRATICO, ANTIFASCISTA e ANTIRAZZISTA Sabato 23 marzo sarà a Vicenza il generale Vannacci, che con le affermazioni ripetute in diversi luoghi, con quanto scritto nel suo libro già uscito e quanto preannuncia per il nuovo libro, rappresenta un condensato di opinioni diffuse negli ambienti più retrivi e antidemocratici presenti nel nostro Paese. Egli ha espresso più volte opinioni apertamente reazionarie, intrise di omofobia e razzismo, in aperto contrasto con la Costituzione repubblicana, democratica

Maria Maddalena Rossi

Maria Maddalena Rossi In Assemblea Costituente fa parte della Commissione per i trattati internazionali: sostiene che solo una politica di collaborazione fra i popoli può essere garanzia di una pace duratura. Contraria al principio della indissolubilità del matrimonio, interviene affermando che solo la parità dei sessi può garantire la nascita di una moderna famiglia democratica. Sostiene il diritto delle donne di accedere e partecipare all’amministrazione della giustizia in campo sia civile, sia penale. E’ la Madre Costituente che ha rotto il silenzio sull’orrore degli “stupri di guerra”. “Si è parlato di preminenza naturale dell’uomo sulla donna. Io vorrei dire che

Il Gen. Vannacci a Vicenza, la posizione di Anpi

Sabato 23 marzo 2023 il Teatro Astra di Vicenza ospiterà il generale Roberto Vannacci. A tal proposito ANPI della provincia di Vicenza e la sezione cittadina “Nello Boscagli” formulano alcune osservazioni. Il generale Vannacci ha espresso più volte opinioni apertamente reazionarie, intrise di omofobia e razzismo, in aperto contrasto con la Costituzione repubblicana, democratica e antifascista, rivendicando e facendo ostentazione della sua totale estraneità ai valori costituzionali. Ma sono proprio i principi della Carta Costituzionale a presiedere il funzionamento delle istituzioni repubblicane, a tutelare le libertà fondamentali, a garantire la coesione sociale, a supportare il libero dispiegarsi delle idee dei

Palestina, dove sono i diritti umani?

Palestina, dove sono i diritti umani? Serata di informazione e solidarietà con: Floriano Zini, vicepresidente Amnesty International – sezione italiana “Diritti umani a Gaza e in Cisgiordania” Elda Baggio, medico chirurgo, vicepresidente di Medici senza Frontiere, docente dell’Università di Verona “Condizioni sanitarie a Gaza” in collegamento da Gaza: Andrea De Domenico, direttore dell’Ufficio Onu che coordina gli affari umanitari (OCHA) “La situazione dei rifugiati e nei territori occupati” Coordina: Alberto Zanella, studioso di Medio Oriente e attivista Giovedì 19 marzo ore 20:30 presso il Cinema-Patronato San Gaetano Via Santa Maria Maddalena 96 – Thiene durante la serata si raccoglieranno offerte

Elettra Pollastrini

Elettra Pollastrini Nella Assemblea Costituente presenta diverse interrogazioni: dall’avocazione allo Stato di beni della Corona a fini assistenziali, alla erogazione di acqua da parte dell’ACEA a comuni della provincia di Rieti, dalle vertenze di interesse pubblico con la società «Terni» all’alimentazione idrica dei comuni di Poggio Mirteto, Montopoli e Salisano. “Quando si votò per il ripudio della guerra noi tutte e ventuno ci tenemmo la mano. Eravamo tutte per la Pace.” Elettra Pollastrini15/07/1908 – 02/02/1990 Elettra Pollastrini Nella Assemblea Costituente presenta diverse interrogazioni: dall’avocazione allo Stato di beni della Corona a fini assistenziali, alla erogazione di acqua da parte dell’ACEA

Intitolazione della sezione Anpi Vicenza Città a Nello Boscagli

Bicchierata antifascista Lunedì 18 marzo alle ore 17:30 a Porto Burci a Vicenza per Intitolazione della Sezione A.N.P.I. di VICENZA CITTA a Nello Boscagli “Alberto” Il perché della scelta spiegato da: GIGI POLETTO GIORGIO FIN di ANPI cittadina e provinciale La “bicchierata antifascista” è organizzata per festeggiare l’intitolazione della sezione ANPI di Vicenza città a Nello Boscagli, comandante delle più importanti formazioni partigiane del Vicentino. Comunista, Nello Boscagli combattè con le Brigate Internazionali in Spagna, in seguito con i partigiani francesi per approdare in Italia, prima come commissario politico e poi come comandante delle formazioni “Garemi”. Persona solida, combattente valoroso,

Ottavia Penna Buscemi

Ottavia Penna Buscemi Eletta in Assemblea Costituente, entra a far parte della “Commissione dei 75” per soli 6 giorni. E’, inoltre, l’unica donna candidata alle elezioni del primo presidente della Repubblica, nel giugno 1946. In aula non interviene né presenta interrogazioni. Sostiene, insieme ad altri, emendamenti sull’istruzione professionale, sull’istituzione delle regioni, con la proposta di affidare direttamente alle popolazioni interessate la scelta della regione di appartenenza, ed emendamenti sull’indipendenza della magistratura. “Tutti i cittadini di ambo i sessi possono accedere agli uffici pubblici in condizione di uguaglianza.” Ottavia Penna Buscemi06/07/1913 – 15/07/2007 Ottavia Penna Buscemi Eletta in Assemblea Costituente, entra

Teresa Noce

Teresa Noce Entra a far parte della “Commissione dei 75” e sottolinea l’importanza della maternità, da considerarsi non soltanto una funzione naturale della donna ma, soprattutto, una missione sociale. Interviene anche sul diritto al lavoro e all’assistenza e sottolinea l’opportunità di specificare tra assistenza e previdenza. Interviene, inoltre, nel dibattito sul diritto di proprietà e intrapresa economica, sostenendo la necessità di impedire la concentrazione di grandi proprietà terriere per stabilire «più equi rapporti sociali», ed è favorevole ad una collaborazione tra i consigli di gestione e i datori di lavoro, nell’interesse della collettività. “Mettere al mondo le nuove generazioni non

Maria Nicotra

Maria Nicotra Eletta in Assemblea Costituente non interviene nè presenta interrogazioni ma sottoscrive – insieme ad altre costituenti – un emendamento sostitutivo del primo comma dell’art. 48 (art. 51 del testo definitivo) ritenuto discriminatorio nella parte in cui limita l’accesso delle donne ai pubblici uffici o alle cariche elettive “conformemente alle loro attitudini…”. L’articolo verrà così riformulato: “Tutti i cittadini di ambo i sessi possono accedere agli uffici pubblici in condizione di uguaglianza.” “Tutti i cittadini di ambo i sessi possono accedere agli uffici pubblici in condizione di uguaglianza.” Maria Nicotra06/07/1913 – 15/07/2007 Maria Nicotra Eletta in Assemblea Costituente non

Rita Montagnana

Rita Montagnana Rita Montagnana non interviene in Assemblea; presenta una interrogazione sulla ammissione delle mogli dei militari dispersi nei ruoli magistrali senza concorso. Convinta della necessità di creare le condizioni di crescita e di affermazione per il movimento popolare e operaio, è favorevole all’avvio della nazionalizzazione delle banche e alla riforma agraria. Si reca personalmente in diversi stabilimenti piemontesi, dove si adopera per la creazione di sale materne e di asili nido. “Le donne si presentano oggi davanti al Paese sotto un aspetto nuovo, non più come mute spettatrici degli avvenimenti, ma come collaboratrici sicure, intelligenti e preziose” Rita Montagnana06/01/1895

Angiola Minella Molinari

Angiola Minella E’ eletta nella Costituente ma non interviene mai in Assemblea. Presenta alcune interrogazioni sulla richiesta di sussidi straordinari di disoccupazione, sulla corresponsione del Premio della Repubblica e sui corrispettivi economici dovuti per il servizio partigiano prestato da ufficiali e sottufficiali. “Si è realizzato il mio sogno, la Costituzione entra in vigore, è anche la Costituzione delle donne. Dopo tanti anni di sofferenza e di lotte, da oggi gli uomini e le donne hanno gli stessi diritti” Angiola Minella Molinari03/02/1920 – 12/03/1988 Angiola Minella E’ eletta nella Costituente ma non interviene mai in Assemblea. Presenta alcune interrogazioni sulla richiesta

Angelina Merlin (Lina)

Angelina (Lina) Merlin Fa parte della «Commissione dei 75». Il 10 maggio 1947 interviene sul testo originario dell’art. 33 (oggi 37) della Costituzione, a proposito di pari diritti e delle pari retribuzioni delle donne nel lavoro. Sostiene che lo Stato ha il dovere di garantire a tutti i cittadini il minimo necessario all’esistenza e di eliminare i problemi di ordine economico al fine di assicurare ad ogni individuo la possibilità di crearsi una famiglia. Lo Stato ha inoltre il dovere di tutelare la donna lavoratrice per consentirle di adempiere alla funzione sociale della maternità. “Proteggere la madre significa proteggere la