9 giugno, 80° Anniversario dell’eccidio dei Partigiani Illido Garzara e Mario Molon

La Città di Chiampo unitamente alle Associazioni Partigiane di Chiampo, Fiesso d’Artico, Recoaro Terme e alle Associazioni Combattentistiche di Chiampo COMMEMORANO L’80° Anniversario dell’eccidio dei Partigiani ILLIDO GARZARA e MARIO MOLON Decorati di Medaglia d’Argento al valor militare Cittadini, Siete tutti invitati alla Cerimonia organizzata dalle Associazioni Partigiane d’intesa con il Comune e le associazioni combattentistiche di Chiampo, per rinnovare il ricordo di tanti giovani caduti per un’Italia libera e democratica che hanno combattuto per esercitare il loro diritto all’indipendenza. Questa giornata sarà un’occasione per dimostrare la nostra volontà di preservare le libertà democratiche conquistate con il sangue dai partigiani,

6 giugno 1944 – 6 giugno 2024: 80 Anni di ANPI – “Ci vuole un nuovo antifascismo: l’antifascismo della libertà solidale”

Aldo Tortorella, Partigiano e componente della Presidenza onoraria dell’ANPI intervistato da la Repubblica in occasione degli 80 anni dell’Associazione “Ci vuole un nuovo antifascismo: l’antifascismo della libertà solidale” https://vimeo.com/952272305Aldo Tortorella, classe 1926, il partigiano Alessio, ex parlamentare e presidente del Pci, ex direttore dell’Unità ha attraversato da protagonista la storia d’Italia. Pensa che il lascito del 2 giugno sia la difesa della Carta che uscì dall’Assemblea costituente.Ai 78 anni della nascita della Repubblica, si accompagna l’anniversario degli 80 anni dell’ANPI, l’associazione dei partigiani, che sarà celebrato il 6 giugno in Campidoglio con il presidente Gianfranco Pagliarulo, storici e il sindaco Roberto Gualtieri. L’ANPI, di

Appello al voto per le elezioni dell’8 e 9 giugno: “L’Europa che vogliamo”

Viviamo un tempo tumultuoso e drammatico, in cui Paesi e popoli reclamano l’urgenza di un nuovo ordine mondiale più equo e multipolare. In questa fase di transizione un vento forte spinto da nazionalismi, populismi e sovranismi sta spazzando tutti i continenti del mondo, inclusa l’Unione Europea. Ritornano guerre e conflitti, con il loro carico di vittime innocenti, distruzioni e crisi, forse, irreparabili. Sono inaccettabili immobilismo, incapacità e mancanza di volontà di governi ed istituzioni internazionali nel cercare soluzioni, trattati di pace, accordi multilaterali che garantiscano la civile convivenza, la possibilità di una vita dignitosa per tutti, sviluppo, diritti e rispetto

30 maggio 2024: Il discorso di Matteotti rivive fuori dalle scuole vicentine

Otto attori hanno recitato la famosa requisitoria matteottiana, cento anni dopo Un flash mob davanti alle scuole per ricordare Giacomo Matteotti. Otto attori che, a distanza di cento anni esatti, hanno recitato il discorso pronunciato in Parlamento dal deputato socialista il 30 maggio 1924 per denunciare i brogli e le violenze del regime fascista. È questa la prima di una serie di iniziative, promosse dal comitato Giacomo Matteotti di Vicenza, per ricordare una delle figure più importanti dell’antifascismo, rapito e ucciso dai sicari di Mussolini proprio pochi giorni dopo quel coraggioso discorso in Parlamento. Gli otto attori che hanno fatto

In morte di Giacomo Matteotti … per ricordare la sua vita

Leggi l’articolo di Carlo Ghezzi, vice presidente nazionale vicario ANPI La democrazia italiana è in debito con un uomo conosciuto quasi esclusivamente per essere stato assassinato su mandato di Mussolini. Ignorato il contributo alle conquiste di braccianti e operai, l’impegno costante nella battaglia per la pace fino a proporre sciopero generale e forme insurrezionali di lotta per impedire l’entrata del Paese nella Grande guerra, l’opposizione contro ogni “compromesso tecnico” di partiti e sindacati con il neonato regime. Nel centenario dell’omicidio, è necessario riscoprire l’attualità di una personalità politica lungimirante nel capire l’importanza dell’unità dei lavoratori, la gravità degli attacchi alla

Ultimo saluto ad Eugenio Magri

Ieri 28 maggio 2024, con altre associazioni e con tanti cittadini/e, abbiamo salutato e ricordato Eugenio Magri, una delle figure più longeve della Resistenza vicentina. Di seguito l’intervento del presidente della sezione “Nello Boscagli” di Vicenza: EUGENIO MAGRI: educatore di democrazia Eugenio Magri, classe 1928, partecipa giovanissimo alla Resistenza. Poi per molti anni si impegna nell’attività sindacale e politica. E’ autore e promotore di numerose mostre su argomenti storici e civili apprezzate nell’intera penisola. Uomo di profonda sensibilità umana e di grande preparazione culturale ha esercitato un formidabile e riconosciuto magistero morale nella società vicentina. Dai suoi racconti e dalle

Ciao Eugenio!

Carissime e carissimi, è mancato EUGENIO MAGRI, patriota, amante della Costituzione, cultore della memoria, comunista, organizzatore culturale. Nella sua vita è stato membro attivo del sindacato e del Pci, che per lui rappresentavano l’unico mezzo attraverso cui la classe lavoratrice poteva emanciparsi. Il funerale si terrà MARTEDI’ 28 maggio alle ore 14:45 presso la Sala del Commiato di Vicenza. Intervista ad Eugenio Magri da “Il Patriota” EUGENIO MAGRI: da giovanissimo nella Resistenza “Oggi la stella polare sono i diritti costituzionali” Eugenio Magri, è nato il 1 aprile 1928 e, giovanissimo, ha partecipato alla Resistenza. Poi per molti anni si è

Due giorni per Gaza

Per chi cerca informazioni, confronto, testimonianza sulla catastrofe umanitaria in corso a Gaza e sul conflitto Israele/Palestina, in uno spazio pubblico aperto a tutt3 Due giorni di presenza in Casa per la Pace, in via Porto Godi 2, Vicenza Venerdì 17/05 Dalle 14:30 Salaam Ragazzi dell’Olivo raccoglie adesioni per accompagnare i due giorni con la pratica del digiuno sulla scia del “Digiuno per la Pace’ nata da un gruppo di cittadini/e, per fare pressione sui Governi Nazionali per una presa di posizione netta sul cessate il fuoco immediato, rilascio di tutti gli ostaggi e dei prigionieri, ingresso degli aiuti umanitari a

“Se vuoi la Pace, prepara la Pace”

Dal 10 al 12 maggio 2024 Vicenza ospiterà la 95esima Adunata Nazionale degli Alpini ai quali auguriamo una felice festa. Noi sottoscrittori del presente comunicato, facenti parte di associazioni e realtà locali attive per costruire la pace, esprimiamo la nostra preoccupazione per i disagi e l’impatto per la città di tale evento, dal punto di vista organizzativo (difficoltà di accedere ai servizi pubblici essenziali e sanitari e mezzi di trasporto ridotti e interdetti per i residenti), dal punto di vista ecologico e sostenibile (400.000 ospiti attesi in un Comune di 110.000 abitanti) e per la retorica militare che purtroppo non

6 maggio 2024: ultimo saluto a Michele (Lino) Dalla Fontana

Il 6 maggio ci ha lasciato all’età di 91 anni Michele detto Lino Dalla Fontana. L’ANPI di Thiene così l’ha ricordato: «Caro Lino, hai concluso il tuo lungo percorso terreno. Nella vita politica thienese hai avuto un ruolo importante; hai contribuito a scrivere una pagina di storia della nostra città. Sei stato figlio di quell’Italia che dopo la guerra si è impe- gnata con passione alla costruzione di una società democratica, aperta e atten- ta ai diritti civili e a quelli dei lavoratori. Una lunga militanza nel PSI, dove hai ricoperto l’incarico di segretario e dal 1975 al 1980 sei

La Piccola Biblioteca Resistente presenta: “La scelta di Flora”

CIRCOLO OPERAIO ARCI “M. PETTINÀ” La Piccola Biblioteca Resistente presenta : ” LA SCELTA DI FLORA “ Letture per una biografia: Alla scoperta di Flora Cocco, la partigiana Lea. a cura di M.Brigida Randon Accompagnamento musicale di Stefano Randon Sabato 11 maggio 2023 ore 17,00 presso il Circolo “M. Pettinà”, via Brigata Liguria, Schio (VI)

Grazie Palmiro, partigiano fino all’ultimo giorno!

Care e cari tutte/i, stanotte è morto Palmiro Gonzato, partigiano vicentino che ha vissuto a Torino dall’immediato secondo dopoguerra a ieri. In tutti questi anni è tornato frequentemente a Vicenza per partecipare alle commemorazioni nei luoghi che l’hanno visto impegnato come partigiano. Non è mai mancato a Malga Zonta, salvo lo scorso anno. Due giorni prima del 15 agosto aveva telefonato per giustificare la sua assenza. L’ultima volta che l’abbiamo visto nel vicentino è stato al compleanno di Valentino Bortoloso “Teppa” il 24 marzo 2023. Faremo pervenire all’ANPI di Torino e ai familiari di Palmiro le condoglianze e la vicinanza dell’ANPI vicentina. Grazie

Per non dimenticare il 28/05/1974: foto e locandina del convegno

Per non dimenticare il 28/05/197450 anni fa si compiva la strage neofascista in piazza della Loggia a Brescia Lunedì 6 maggio ore 17:30Vicenza, sala Stucchi di palazzo Trissino,Corso Palladio, 98 Ingresso libero Relatori: Manlio Milani Presidente della Casa della Memoria di Brescia Davide Conti, storico, consulente della Procura di Bologna, già consulente della Procura di Brescia Coordina: Carla Poncina, Istituto Parri  

Porto Burci, esposizione tipografica dal 23 aprile al 10 maggio 2024: F(i)rme di Resistenza

F(i)RME DI RESISTENZA Esposizione tipografica di Federico Bludiprussia in collaborazione con Tipi Strani e Per Inciso La mostra è visitabile a Porto Burci fino al 10 maggio durante gli eventi e negli orari di apertura segreteria dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 18 Questa esposizione è il risultato della residenza d’artista realizzata dal 5 al 7 aprile scorso nel laboratorio di Per Inciso a Genova. Gli ospiti Tipi Strani + Federico Blu di Prussia hanno sviluppato insieme ai padroni di casa – Francesca Dainotto, Marcella Mangano Incisioni e Ciro Piscitelli – 2 percorsi paralleli, ma allo stesso tempo diversificati:

1 maggio 2024 – Eccidio di San Michele

L’ANPI – Sezione “Martiri del Grappa” – Bassano, l’ANA- Sezione Monte Grappa – Gruppo Alpini di San Michele, l’A.N.C.R. – Sezione di Bassano del Grappa e il Consiglio di Quartiere S. Michele organizzano per mercoledì 1 maggio 2024 la commemorazione del 79° anniversario dell’eccidio perpetrato a S. Michele di Bassano, lungo la strada per Asiago, nella notte tra il 5 e il 6 gennaio 1945, dove furono barbaramente uccisi i partigiani Leone Mocellin di San Nazario, Antonio Todesco di Cismon del Grappa e Tullio Campana di San Nazario. MERCOLEDÌ 1 MAGGIO 2024 PROGRAMMA Ore 9:30: raduno dei partecipanti presso l’Agriturismo

3 maggio 2024, Rassegna Storiografica: Il Canzoniere Vicentino “Nostra legge la libertà”

3 maggio 2024 – Il Canzoniere Vicentino Circolo operaio “Il Bruco” Via Cristoforo Magrè, Schio Il Canzoniere Vicentino“Nostra legge la Libertà” canti dell’antifascismo e della resistenza nel vicentino Il concerto presenta l’ultimo CD di questo gruppo di ricerca storico-musicale.Esso “vuole essere una preziosa antologizzazione di rappresentazioni narrative della Resistenza affidate dalla gente comune al canto (…) la via di un racconto popolare di cui le indagini sul campo e le rivisitazioni sonore del Canzoniere vicentino hanno consentito il prezioso “salvataggio”. (dalla presentazione di Emilio Franzina)

rEsistenza Festa della Liberazione – martedì 30 aprile 2024 dalle 19:30

rEsistenza Festa della Liberazione martedì 30 aprile 2024 dalle 19:30 Villa Rossi Santorso NUOVO CANZONIERE PARTIGIANO LIVE Collettivo di musicisti dell’Alto Vicentino che lavora sulla ricerca e l’attualizzazione dei canti della Resistenza Italiana. Canzoni che vogliono parlare ai giovani d’oggi e avvicinarli ai coetanei di allora per salvaguardare e trasmettere i pensieri di giustizia e libertà come germogli di condivisione sociale e impegno civile. OTISDAY DJ SET Trash storming since 1996 saranno presenti uno stand gastronomico, bancarelle ed esposizioni  

25 Aprile 2024: In questa giornata ricordiamo le nostre partigiane e i nostri partigiani sepolti a Noventa Vicentina

In questa giornata ricordiamo le nostre partigiane e i nostri partigiani sepolti a Noventa. Rino Sbicego Aurora Zanolla Pietro Valda Tino Minetto Giordano Merlin Tarcisio Cenci Ettore Dal Pra Piero Braggion Renzo Bellon Enrico Bressan Alessandro Dovigo Emilio Pivato Piero Salamon Italo Adelfonsi Attilio Bellin Ughetto Splendore Rino Todesco   Grazie per quello che ci avete regalato pagandolo con la vostra vita. Quest’anno per la prima volta la banda ha suonato Bella Ciao nella bellissima piazza di Noventa dopo numerose richieste fatte negli anni dalla nostra Sezione. Siamo molto felici per questo e ci auguriamo che sia di buon auspicio