Due giorni per Gaza

Per chi cerca informazioni, confronto, testimonianza sulla catastrofe umanitaria in corso a Gaza e sul conflitto Israele/Palestina, in uno spazio pubblico aperto a tutt3 Due giorni di presenza in Casa per la Pace, in via Porto Godi 2, Vicenza Venerdì 17/05 Dalle 14:30 Salaam Ragazzi dell’Olivo raccoglie adesioni per accompagnare i due giorni con la pratica del digiuno sulla scia del “Digiuno per la Pace’ nata da un gruppo di cittadini/e, per fare pressione sui Governi Nazionali per una presa di posizione netta sul cessate il fuoco immediato, rilascio di tutti gli ostaggi e dei prigionieri, ingresso degli aiuti umanitari a

“Se vuoi la Pace, prepara la Pace”

Dal 10 al 12 maggio 2024 Vicenza ospiterà la 95esima Adunata Nazionale degli Alpini ai quali auguriamo una felice festa. Noi sottoscrittori del presente comunicato, facenti parte di associazioni e realtà locali attive per costruire la pace, esprimiamo la nostra preoccupazione per i disagi e l’impatto per la città di tale evento, dal punto di vista organizzativo (difficoltà di accedere ai servizi pubblici essenziali e sanitari e mezzi di trasporto ridotti e interdetti per i residenti), dal punto di vista ecologico e sostenibile (400.000 ospiti attesi in un Comune di 110.000 abitanti) e per la retorica militare che purtroppo non

La Piccola Biblioteca Resistente presenta: “La scelta di Flora”

CIRCOLO OPERAIO ARCI “M. PETTINÀ” La Piccola Biblioteca Resistente presenta : ” LA SCELTA DI FLORA “ Letture per una biografia: Alla scoperta di Flora Cocco, la partigiana Lea. a cura di M.Brigida Randon Accompagnamento musicale di Stefano Randon Sabato 11 maggio 2023 ore 17,00 presso il Circolo “M. Pettinà”, via Brigata Liguria, Schio (VI)

Grazie Palmiro, partigiano fino all’ultimo giorno!

Care e cari tutte/i, stanotte è morto Palmiro Gonzato, partigiano vicentino che ha vissuto a Torino dall’immediato secondo dopoguerra a ieri. In tutti questi anni è tornato frequentemente a Vicenza per partecipare alle commemorazioni nei luoghi che l’hanno visto impegnato come partigiano. Non è mai mancato a Malga Zonta, salvo lo scorso anno. Due giorni prima del 15 agosto aveva telefonato per giustificare la sua assenza. L’ultima volta che l’abbiamo visto nel vicentino è stato al compleanno di Valentino Bortoloso “Teppa” il 24 marzo 2023. Faremo pervenire all’ANPI di Torino e ai familiari di Palmiro le condoglianze e la vicinanza dell’ANPI vicentina. Qui

Per non dimenticare il 28/05/1974: foto e locandina del convegno

Per non dimenticare il 28/05/197450 anni fa si compiva la strage neofascista in piazza della Loggia a Brescia Lunedì 6 maggio ore 17:30Vicenza, sala Stucchi di palazzo Trissino,Corso Palladio, 98 Ingresso libero Relatori: Manlio Milani Presidente della Casa della Memoria di Brescia Davide Conti, storico, consulente della Procura di Bologna, già consulente della Procura di Brescia Coordina: Carla Poncina, Istituto Parri  

Porto Burci, esposizione tipografica dal 23 aprile al 10 maggio 2024: F(i)rme di Resistenza

F(i)RME DI RESISTENZA Esposizione tipografica di Federico Bludiprussia in collaborazione con Tipi Strani e Per Inciso La mostra è visitabile a Porto Burci fino al 10 maggio durante gli eventi e negli orari di apertura segreteria dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 18 Questa esposizione è il risultato della residenza d’artista realizzata dal 5 al 7 aprile scorso nel laboratorio di Per Inciso a Genova. Gli ospiti Tipi Strani + Federico Blu di Prussia hanno sviluppato insieme ai padroni di casa – Francesca Dainotto, Marcella Mangano Incisioni e Ciro Piscitelli – 2 percorsi paralleli, ma allo stesso tempo diversificati:

1 maggio 2024 – Eccidio di San Michele

L’ANPI – Sezione “Martiri del Grappa” – Bassano, l’ANA- Sezione Monte Grappa – Gruppo Alpini di San Michele, l’A.N.C.R. – Sezione di Bassano del Grappa e il Consiglio di Quartiere S. Michele organizzano per mercoledì 1 maggio 2024 la commemorazione del 79° anniversario dell’eccidio perpetrato a S. Michele di Bassano, lungo la strada per Asiago, nella notte tra il 5 e il 6 gennaio 1945, dove furono barbaramente uccisi i partigiani Leone Mocellin di San Nazario, Antonio Todesco di Cismon del Grappa e Tullio Campana di San Nazario. MERCOLEDÌ 1 MAGGIO 2024 PROGRAMMA Ore 9:30: raduno dei partecipanti presso l’Agriturismo

3 maggio 2024, Rassegna Storiografica: Il Canzoniere Vicentino “Nostra legge la libertà”

3 maggio 2024 – Il Canzoniere Vicentino Circolo operaio “Il Bruco” Via Cristoforo Magrè, Schio Il Canzoniere Vicentino“Nostra legge la Libertà” canti dell’antifascismo e della resistenza nel vicentino Il concerto presenta l’ultimo CD di questo gruppo di ricerca storico-musicale.Esso “vuole essere una preziosa antologizzazione di rappresentazioni narrative della Resistenza affidate dalla gente comune al canto (…) la via di un racconto popolare di cui le indagini sul campo e le rivisitazioni sonore del Canzoniere vicentino hanno consentito il prezioso “salvataggio”. (dalla presentazione di Emilio Franzina)

rEsistenza Festa della Liberazione – martedì 30 aprile 2024 dalle 19:30

rEsistenza Festa della Liberazione martedì 30 aprile 2024 dalle 19:30 Villa Rossi Santorso NUOVO CANZONIERE PARTIGIANO LIVE Collettivo di musicisti dell’Alto Vicentino che lavora sulla ricerca e l’attualizzazione dei canti della Resistenza Italiana. Canzoni che vogliono parlare ai giovani d’oggi e avvicinarli ai coetanei di allora per salvaguardare e trasmettere i pensieri di giustizia e libertà come germogli di condivisione sociale e impegno civile. OTISDAY DJ SET Trash storming since 1996 saranno presenti uno stand gastronomico, bancarelle ed esposizioni  

25 Aprile 2024: In questa giornata ricordiamo le nostre partigiane e i nostri partigiani sepolti a Noventa Vicentina

In questa giornata ricordiamo le nostre partigiane e i nostri partigiani sepolti a Noventa. Rino Sbicego Aurora Zanolla Pietro Valda Tino Minetto Giordano Merlin Tarcisio Cenci Ettore Dal Pra Piero Braggion Renzo Bellon Enrico Bressan Alessandro Dovigo Emilio Pivato Piero Salamon Italo Adelfonsi Attilio Bellin Ughetto Splendore Rino Todesco   Grazie per quello che ci avete regalato pagandolo con la vostra vita. Quest’anno per la prima volta la banda ha suonato Bella Ciao nella bellissima piazza di Noventa dopo numerose richieste fatte negli anni dalla nostra Sezione. Siamo molto felici per questo e ci auguriamo che sia di buon auspicio

Intervista di TGR Veneto a Danilo Andriollo, Presidente Anpi Provinciale

Nel servizio di Roberto Bonaldi, montato da Mercedes Rizzo, l’intervista a Danilo Andriollo, presidente provinciale Anpi Vicenza Il 25 Aprile a Vicenza fu resistenza armata, ma anche civile e operaia Ci spingeva allora un ideale di libertà e di fratellanza. Questi ideali sono riportati nella nostra Costituzione che ci dà le regole per vivere in pace e con onestà in un paese democratico Teresa Peghin 12.645 le partigiane e i partigiani 10.000 gli internati militari 1.504 i deportati 2.607 i caduti nella guerra di liberazione una resistenza portata avanti nell’intera provincia di Vicenza. Dal gennaio del 1944 a Malga Campetto

25 Aprile 2024, Città di Vicenza – Saluto del Forum Associazioni Antifasciste e della Resistenza

Buongiorno a tutte e a tutti. In questo breve indirizzo di saluto a nome DEL Forum delle Associazioni antifasciste e della Resistenza vorrei sottolineare innanzitutto il dovere della memoria perché ha ragione Antonio Scurati quando dice che “finché quella parola – antifascismo – non sarà pronunciata da chi ci governa, lo spettro del fascismo continuerà a infestare la casa della democrazia italiana”. Scrisse Gina Lagorio “Il ventre che ha partorito il fascismo è sempre gravido”. E’ in atto una potente, pianificata e melmosa operazione politico-culturale per riscrivere la storia, riabilitare il fascismo e delegittimare la Resistenza attraverso una accorta manipolazione

Teresa Peghin “Wally”: Ora e sempre Resistenza!

    Cornedo, 25 Aprile 2024 – Festa della Liberazione Voglio intanto ringraziare tutti voi per essere qui oggi assieme alla banda, il Sindaco e alle varie Associazioni. Come vedete anche quest’anno sono qui assieme a voi per ricordare la Liberazione dal nazifascismo. La guerra nazifascista provocò stragi orribili di persone innocenti come a Marzabotto e distrusse il nostro paese ridotto in macerie e povertà; La lotta Partigiana fu il riscatto della nostra nazione che seppe ribellarsi alla dittatura e alla guerra. Oggi vorrebbero nascondere la lotta partigiana e onorare ancora il fascismo ma dovrebbero vergognarsi; io sono convinta di

Santorso, 25 Aprile 2024 – Posa della pietra di inciampo in memoria di Gino Zanella

Da un passo del Talmud: “Una persona viene dimenticata soltanto quando viene dimenticato il suo nome”. Oggi c’è stata la posa della pietra d’inciampo in ricordo di Gino Zanella. Morto nel campo dì concentramento di Gusen proprio il 25 aprile del 1945 a 18 anni. Fare Memoria é un nostro dovere per il futuro dei nostri figli: non c’è nessun anticorpo così efficace come la Memoria per difendere la democrazia, fondamentale per il nostro presente e per l’avvenire dell’uomo di domani. Davide Peron Santorso, 25 aprile 2024

29 Aprile Chiostri di Santa Corona, “L’ideale di Europa e la realtà di oggi”

L’ideale di Europa e la realtà di oggi da Ventotene 1941 a Bruxelles 2024 Lunedì 29 aprile, ore 17.00 sala Chiostri di Santa Corona Ingresso libero Con: Susanna Florio, Responsabile rapporti con l’Europa del Comitato Nazionale ANPI Pier Virgilio Dastoli, Presidente del Movimento Europeo, già collaboratore di Altiero Spinelli  

Festa della Liberazione a Vicenza

Tutti gli eventi in città e provincia Altopiano dei 7 Comuni Calvene Montecchio Maggiore Montorso Vicentino Noventa Vicentina: omaggio alle tombe dei partigiani/e e biciclettata Santorso: posa pietra inciampo Gino Zanella – rEsistenze Sarcedo Thiene Trissino: La scelta di Flora – Festa e Pranzo della Liberazione Vicenza città: locandina – saluto del Forum Associazioni Antifasciste e della Resistenza – mostra TipiStrani  Zugliano … work in progress APPELLO PARTECIPIAMO IN TANTE E TANTI ALLA FESTA DELLA LIBERAZIONE Giovedì 25 Aprile cade il 79° anniversario della Liberazione dal fascismo e dal nazismo. Festeggiamo il momento fondante la nuova Italia,nata dalle macerie, materiali

Vicenza ribadisce il suo antifascismo

L’abolizione della c.d. “clausola antifascista” aveva portato uno sfregio alla memoria e aveva segnato una torsione profonda nella biografia politica e culturale di Vicenza, città insignita di medaglia d’oro per il ruolo avuto nella Resistenza La reintroduzione della clausola sana dunque una ferita e consente a Vicenza di ripristinare un rapporto di coerenza con la sua storia. L’approvazione della “clausola antifascista” premia la tenacia e la coerenza con le quali l’ANPI e le altre associazioni antifasciste e della Resistenza hanno da sempre operato perché ciò avvenisse. In questi mesi l’ANPI si è tenuta in costante contatto con l’Amministrazione comunale e