A.N.P.I. Vicenza

Sonia Residori – Il massacro del Grappa

Sonia Residori

Il massacro del Grappa

Vittime e carnefici del rastrellamento (21-27 settembre 1944)

ISTREVI – Cierre edizioni – Sommacampagna (VR) – Novembre 2007

Residori - Il massacro del GrappaConosciamo Sonia Residori come valente ricercatrice, che si è occupata di storia sociale, di demografia storica e di storia della criminalità. Da alcuni anni si dedica allo studio di tematiche legate agli avvenimenti della seconda guerra mondiale, approfondendo in particolare quelli che hanno coinvolto le donne.

Dopo varie pubblicazioni, Sonia Residori dà alle stampe questo lavoro che ha al centro la ricostruzione del rastrellamento del Grappa, risoltosi in un vero e proprio massacro operato da truppe tedesche e da formazioni della Repubblica sociale italiana.
Ma l’indagine non si ferma ai soli aspetti storici perché, riflettendo sui caratteri di quella violenza cieca e spropositata, si allarga ad investire questioni di giustizia e di memoria, pubblica e privata. Infatti questo libro, che è storia di un massacro di inermi, è anche la storia di una gigantesca menzogna e di un’enorme ingiustizia, la storia di una ferita che è rimasta e rimane ancor oggi aperta nella coscienza della nostra gente. Infatti gli esecutori di quel rastrellamento, che più che un’operazione di antiguerriglia, fu una serie di crimini efferati compiuti per attuare l’ordine del terrore nazifascista, rimasero pressoché impuniti. Essi negarono ogni loro responsabilità, alcuni reparti non vennero neppure processati e, alla fine, nessuno, per qualche amnistia o armadio della vergogna, scontò la pena per quanto aveva commesso.
E così le vittime, dopo l’ingiustizia del massacro, subirono l’ulteriore ingiustizia dell’assenza di giustizia.

Il massacro del Grappa è un libro non solo da leggere e studiare, ma da meditare per gli interrogativi che pone alla coscienza morale e civile di tutti noi.

Comments are closed.