In ricordo di Freccia

In Val Barbarena di Tonezza, dove Freccia fu ucciso

In Val Barbarena di Tonezza, dove Freccia fu ucciso

Il 10 agosto a Bocchetta Paù in Comune di Caltrano e il 6 settembre in Val Barbarena in Comune di Tonezza del Cimone si sono tenute due commemorazioni dedicate alla Missione Alleata Ruina Fluvius e in modo particolare al suo comandante maggiore John Prentice Wilkinson “Freccia”, caduto l’8 marzo 1945 proprio in Val Barbarena. Quest’anno cadeva il 70° dell’arrivo nella nostra zona della Missione Alleata, paracadutata nella notte fra l’12 e il 13 agosto 1944 sulle montagne di Caltrano. A Bocchetta Paù, il Sindaco di Caltrano, Marco Sandonà ha voluto attualizzare il messaggio di Pace che ci viene dalla lotta al nazifascismo, accennando alla diffusa situazione di guerra che presenta oggi lo scenario internazionale. In particolare ha comunicato l’adesione del Consiglio Comunale all’appello “Fermiamo la guerra a Gaza!” e ha posto la bandiera della pace sul Gonfalone del Comune, annunciando anche l’intenzione del Comune di aderire in modo ufficiale alla prossima Marcia della Pace Perugia Assisi. A Tonezza del Cimone ha fatto il suo esordio il nuovo sindaco di Tonezza del Cimone, fresco di elezione, Diego Dalla Via ed era presente in forma ufficiale anche l’assessore alla cultura di Arsiero Alberto Bortolan.

Il saluto dell’ANPI è stato portato dal presidente provinciale Mario Faggion e la commemorazione è stata tenuta dal prof. Liverio Carollo che tanto si adoperò per arrivare, il 4 settembre 2010, ad apporre una lapide sul luogo dove Freccia fu ucciso dai nazifascisti. Anche in questo caso molti i riferimenti alla difficile attualità, fatta di conflitti e di crisi economica che contribuiscono ad aumentare le ingiustizie.

Dal 2010 i nipoti di Freccia, Giles, Susanna e Virginia, sono sempre presenti, alternandosi o anche tutti assieme come è accaduto in occasione dell’inaugurazione della lapide. Quest’anno ha partecipato Giles Summerhays, autore di un busto dello zio, in ceramica, donato lo scorso anno al Comune di Tonezza del Cimone, che ha portato il saluto della madre Mary, sorella di Freccia, che da poco ha compiuto 97 anni.

Solo 207 giorni è durata la missione di Freccia in Italia, dal 13 agosto all’8 marzo, ma di lui si ricordano il coraggio, la competenza, la lealtà, con cui seppe unire tutto il movimento partigiano della nostra provincia.