A.N.P.I. Vicenza

66° anniversario della fucilazione dei Quattro Martiri

L’’ANPI di Marostica ha concorso, come ogni anno, con grande impegno all’’organizzazione della cerimonia del 66° anniversario della fucilazione dei Quattro Martiri, avvenuta il 14 gennaio 1944 nel cortile del Castello Inferiore di Marostica. I giovani partigiani che caddero in nome della libertà sotto il piombo tedesco furono: Luigi Nodari, Giovanni Rossi, Decimo Vaccari e Bruno Provolo.

La commemorazione dei quattro partigiani si è tenuta domenica 17 gennaio 2010. È iniziata con la Santa Messa nella chiesa di S.Antonio Abate, gremita di gente; è stata letta, da parte di Sara Muraro, la “preghiera del ribelle” e, terminata la funzione religiosa, il corteo con le bandiere delle associazioni partigiane e combattentistiche e la Banda di Crosara si è portato davanti al monumento dei caduti ove la cerimonia è proseguita con l’’alzabandiera e la deposizione di una corona di alloro in memoria dei caduti.

Nel cortile del Castello Inferiore, proprio nel luogo dove è avvenuto il sacrificio dei quattro partigiani, è stato reso onore ai quattro martiri: numerosissimi sono stati i partecipanti e le autorità presenti. Sono intervenuti durante la cerimonia il coro degli alunni della scuola elementare “Arpalice Cuman Pertile” e la Banda di Crosara con le note di “Bella Ciao” e di altre canzoni patriottiche.

Nella Sala consiliare del Castello è avvenuta la commemorazione ufficiale: dopo il saluto del sindaco di Marostica, rag. Gianni Scettro, e gli interventi del presidente provinciale dell’’ANPI, Mario Faggion, e del presidente provinciale dell’’AVL Giulio Vescovi, l’’orazione ufficiale è stata tenuta dal prof. Edoardo Sartori, ex sindaco di Rotzo. Da tutti gli interventi forte è venuto il richiamo alla difesa dei valori della libertà, della democrazia, della giustizia sociale e della pace, quei valori incarnati dalla Resistenza, dalla guerra di Liberazione condotta contro la tirannide nazi-fascista. Altrettanto significativa è stato il monito a difendere la Costituzione, figlia della Resistenza, contro i continui attacchi delle forze reazionarie intente a demolire i cardini della democrazia e della libertà.

La cerimonia si è conclusa con la consegna agli studenti meritevoli delle borse di studio “Città di Marostica”.
Si ricorda che è in corso la campagna di tesseramento. Chi è interessato può chiamare il 346-5817725.

Comments are closed.